1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale
  3. Menu di sezione
home ricettespaghetti con aglio nuovo

attività

Eccellenze campane = Deficienze campane

Deficienza = Mancanza (specificabile con in o di) che rende qualcosa inadeguato alle funzioni che deve espletare o al fine per cui è stato creato, più in generale, scarsità, carenza, lacuna.

Gianfranco Fino
Sapori dei Sassi

spaghetti con aglio nuovo

12.06.2012

 

photogallery

 

aglio nuovo

 

Spaghetti all’aglio nuovo con olio, pomodorini, prezzemolo e pecorino

 

Ecco un altro piatto povero, semplice e buonissimo.

La quantità degli ingredienti indicati sotto è veramente soggettiva, la mia è solo un’indicazione in base al mio gusto poi ognuno faccia come gli pare!

L’aglio nuovo ha un profumo più delicato ed è più digeribile di quello secco quindi io abbondo in quantità anche perché, a me piacciono gli spaghetti aglio e olio quindi il mio punto di riferimento è sempre lo stesso ;)

Questa è una variante, il sugo non deve assolutamente essere rosso di pomodoro ma solo sporcato da qualche pomodorino.

La difficoltà sta nel dosare l’olio perché non dev’essere in eccesso, ma non deve neanche mancare e la giusta quantità dipende anche dal tipo di pasta (dalla semola e dalla trafilatura) infine è importante divertirsi con l’acqua di cottura che, contenendo amido, aiuterà a legare il tutto.

E’ vero però che l’acqua dove avranno cotto gli spaghetti per 5/6 minuti non conterrà molto amido (a differenza dell’acqua dei bollitori dei ristoranti) quindi l’alternativa casalinga è quella di scolare la pasta due minuti prima che sia al dente, e terminare la cottura in padella.

Per la cottura della pasta in acqua, in genere calcolo esattamente la metà del tempo indicato sulle confezioni.

 

 

Per 2 persone:

1 testa d’aglio nuovo tagliata a fettine

4 cucchiai di olio extravergine d’oliva

10 pomodorini piccoli tagliati a metà

3 cucchiai colmi di prezzemolo sforbiciato

Pecorino fresco grattugiato al momento

160gr di spaghetti

Sale, pepe e/o peperoncino

 

Tagliare l’aglio a fettine senza sbucciarlo e farlo stufare, in una padella, con 2 cucchiai di olio a fiamma bassissima e coperto.

Quando l’aglio sarà morbido aggiungere, nella padella, i pomodorini ed il sale e continuare la cottura a fiamma bassa e col coperchio per 5/6 minuti poi togliere dalla padella la metà dei pomodorini e tenerli da parte.

Cuocere gli spaghetti 5/6 minuti, poi scolarli (oppure come facciamo a Napoli, con l’aiuto di un forchettone, acchiappare gli spaghetti dal pentolone e buttarli direttamente in padella) e conservare l’acqua di cottura della pasta.

Versare gli spaghetti nella padella, aggiungere un mestolo d’acqua, 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva, e continuare la cottura a fiamma medio forte per almeno 2 minuti aggiungendo, altra acqua, quando sarà necessario (come per il risotto).

A fine cottura condire con tanto prezzemolo, pecorino, peperoncino e guarnire il piatto con i pomodorini messi da parte.

  • Copyright © 2011 All Right Reserved Francesco Tramontano - Design Web Agency Pluma Studio