1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale
  3. Menu di sezione
home ricettelinguine aglio, olio e telline

attività

Eccellenze campane = Deficienze campane

Deficienza = Mancanza (specificabile con in o di) che rende qualcosa inadeguato alle funzioni che deve espletare o al fine per cui è stato creato, più in generale, scarsità, carenza, lacuna.

Gianfranco Fino
Sapori dei Sassi

linguine aglio, olio e telline

22.04.2013

 

photogallery

 

 

linguine aglio, olio e telline

 

Dai commenti della mia pagina pubblica di facebook relativi al post, semplicemente aglio, olio e telline.

 

Emilia Cerullo: buone ...

Io: Emilia devo dire che veramente erano buonissime ma la cosa che più mi sorprende, dopo tanto tempo, è quanto io mi esalti nei confronti del cibo semplice!

Ermanno Falcone: Hai ragione ad esaltarti di fronte alla semplicità che tocca l'eccellenza, Francesco. Complimenti per il piatto.

Io: Ermanno ti ringrazio ma oggi il merito va alle telline che erano strepitose! Erano anni che non ne mangiavo di così buone!

Ermanno Falcone: Bene, ti invidio...qui da me sono rare, qualcosa arriva da Viareggio. Giusto render merito alla materia prima, ma anche valorizzarla e onorarne la "fine" :-) come hai fatto tu.

 

E’ vero, confesso di essermi emozionato davanti ad una padellata di telline e un po’ di pasta e di aver riflettuto su quanto ha scritto Ermanno Falcone.

E’ stato quasi un rito attraverso cui ho reso omaggio ad una materia prima eccellente, ancora una volta per mia fortuna, senza umiliarla.

Ho deposto le armi professionali e, con la sensibilità che mi tormenta l’anima, mi sono immedesimato nelle telline.

Ho fatto subito fuori dagli eventuali ingredienti il pomodoro ed il vino che le avrebbero ammazzate sul colpo e ho lasciato che fossero loro le uniche protagoniste del pranzo della domenica!

Potrà sembrare un piatto banale ma vi assicuro che non è facile trovare il giusto equilibrio di quei pochi ingredienti ed ottenere un risultato finale eccellente in cui l’aglio, l’olio, il prezzemolo ed il peperoncino non coprano il sapore dolce e delicato delle telline.

Ed allora, affinché non sia uno di quei piatti che ti vengono bene per caso una sola volta nella vita, ho segnato accuratamente le proporzioni degli ingredienti.

 

Per 4 persone:

800gr di telline vive spurgate

320gr di linguine

8 cucchiai di olio extra vergine d’oliva dal gusto delicato

(potrebbe sembrare molto ma tenete conto che le telline aprendosi ne assorbono tanto)

1 spicchio d’aglio a fettine

Un bel mazzetto di prezzemolo fresco sforbiciato

Peperoncino fresco a piacere

 

La prima cosa da fare è mettere sul fuoco la pentola dell’acqua per cuocere la pasta.

Quando l’acqua bolle aggiungete il sale, versate l’olio in una grande padella, mettete l’aglio a fettine e fate andare a fiamma media.

Tenete presente che la cottura media della pasta è 7 minuti e in questo lasso di tempo dovrete preparare le telline.

Quando l’aglio sarà quasi pronto (attenzione a non farlo bruciare) e l’olio caldissimo, calate la pasta e contemporaneamente aggiungete le telline nella padella in cui verserete anche un mestolo d’acqua di cottura della pasta ed eventualmente il sale se necessario.

Coprite la padella con un coperchio e toglietela subito dal fuoco perché le telline dovranno aprirsi ma non cuocere.

Mentre la pasta cuoce aggiungete metà del prezzemolo ed il peperoncino alle telline.

Quando la pasta sarà pronta, versatela nella padella e rimettetela sul fuoco.

Aggiungete un altro mestolo d’acqua di cottura e fate saltare il tutto velocemente, finite col resto del prezzemolo e servite direttamente nella padella.

Le telline vanno mangiate, rigorosamente, con le mani!

  • Copyright © 2011 All Right Reserved Francesco Tramontano - Design Web Agency Pluma Studio